(Compiz) Pulsanti delle finestre scomparsi su Debian Sid

 

 

 

 

Su Debian Sid con Compiz attivo, c'è il problema della scomparsa dei pulsanti chiudi-massimizza-minimizza, il problema in sè non è molto grave in quanto quelle operazioni si riescono a fare ugualmente, ma per una questione estetica è meglio averli. Il problema da quello che ho capito dovrebbe dipendere dall'aggiornamento di libmetacity-private0 dal 2.30.1-3 al 2.34.0-1. In ogni caso mi pare che non sia stato risolto, quindi al momento per avere i pulsanti delle finestre si può usare emerald window decorator, installabile con la solita procedura tenendo presente che l'ultima versione è la 0.8.8. Consiglio importante è quello di non impostare Compiz all'avvio, ma di farlo partire "manualmente", altrimenti, si possono avere problemi che impediscono l'avvio di X, almeno  a me è successo questo.

 

 

 

 

enjoy 😉

Post simili (quasi):

5 pensieri riguardo “(Compiz) Pulsanti delle finestre scomparsi su Debian Sid”

  1. Firefox 5.0 GNU/Linux 64 bits
    Mozilla/5.0 (X11; Linux x86_64; rv:5.0) Gecko/20100101 Firefox/5.0

    basta ricompilare compiz-core e rifunziona tutto.

  2. Debian IceWeasel 4.0.1 GNU/Linux
    Mozilla/5.0 (X11; Linux i686; rv:2.0.1) Gecko/20100101 Firefox/4.0.1 Iceweasel/4.0.1

    grazie per l’importante segnalazione telperion 😉 sinceramente non ci avevo nemmeno pensato
    alla ricompilazione pensando che il problema stesse altrove. Comunque ti dirò che almeno io
    per il momento mi tengo emerald, che è ancora una gran figata :)

  3. Firefox 5.0 GNU/Linux 64 bits
    Mozilla/5.0 (X11; Linux x86_64; rv:5.0) Gecko/20100101 Firefox/5.0

    Quoto che emerald è ancora ottimo ed ha un ottimo theme-editor. mai visto nulla di simile su metacity.
    Purtroppo emerald è abbandonato e quindi presto sarà solo un ricordo.

  4. Debian IceWeasel 5.0 GNU/Linux 64 bits
    Mozilla/5.0 (X11; Linux x86_64; rv:5.0) Gecko/20100101 Firefox/5.0 Iceweasel/5.0

    purtroppo è così, ed è un vero peccato, roba del genere c’è nè poca in giro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *